Epistemologia

Ogni scienza ha basi a cui fare riferimento per i principi e per la prassi. Le basi epistemologiche della Pedagogia Clinica sono state rintracciate nella filosofia, nella teologia, nel diritto e nella medicina di un lontano passato, in ciò che ha da sempre impegnato l’uomo a conoscere se stesso e a trovare forme di rimedio utili a mantenersi in uno stato di equilibrio. Tutte scienze, che a partire da un’analisi attenta, permettono di rendere chiaro lo sviluppo storico del pensiero pedagogico clinico e come esso sia stato sostenuto nel tempo da un sapere critico e da un saper fare rivolti a sviluppare abilità e fronteggiare stati di difficoltà e di disagio nell’uomo. In nessuna epoca storica è mancata la sensibilità per il fatto educativo e anche se non è sempre stato scientificamente impostato e tecnicamente risolto, esso ha, comunque, lasciato testimonianze, influssi e importanti suggestioni nel pensiero, che i pedagogisti clinici hanno considerato e accolto. Rivolgersi al passato ha avuto il significato di definire l’evoluzione di perfezionamenti attraverso cui si è giunti fino a oggi e trovare un giustificato coniugio con ciò che si è fatto e si intende fare d’ora in avanti, trarre ragione dei più aggiornati metodi e delle particolari tecniche educative che sono ora prodromo della Pedagogia Clinica. Rintracciare e recuperare le origini di questa scienza, i dati e i risultati delle esperienze educative, del volere “dare” agli altri, gli impulsi e gli intenti perseguiti in passato per favorire una personalità equilibrata e armonica, hanno consentito di ridefinirli in un conoscere capace di rispondere finalmente con concretezza alle esigenze di civiltà e di cultura che ha l’uomo.

Join our
mailing list

to stay up date

Please enter a valid e-mail