Angela Lillo

Penso di essere una pedagogista da sempre…non è una professione che si apprende ma un “modo di essere” che si perfeziona con la formazione e l’esperienza sul campo. Questa curiosità continua e la voglia di mettersi in gioco “migliorandosi” mi ha portato prima a conseguire nel 2008 la laurea specialistica in “Pedagogista della marginalità e della disabilita”, presso l’Università di Macerata, e successivamente alla ricerca di strategie concrete d’aiuto alla persona da poter mettere in pratica nella quotidianità. Dopo varie ricerche ho incontrato l’ISFAR e sono stata subito colpita dal percorso per Pedagogista Clinico®. Ogni incontro era una scoperta, l’entusiasmo dei formatori contagiosa, gli strumenti presentati aprivano visioni diverse a mondi che non vedevamo l’ora di vivere. Ricordo molto bene tutte gli incontri e le settimane intensive a Montevarchi, occasioni uniche di formazione full immersion. Le lezioni rimaste nel mio cuore sono state quelle tenute dalla Professoressa Ricci, una coccola per l’anima che chiunque dovrebbe provare. Da allora sono passati 12 anni, collaboro con un’associazione che si occupa di doposcuola specialistico, parent training, interventi educativi individualizzati e di gruppo rivolti soprattutto a minori con disabilità, laboratori sulle autonomie, formazione docenti. Dal 2020 sono docente di ruolo nella Scuola Primaria, a malincuore ho dovuto abbandonare le mie attività giornaliere in associazione ma ho mantenuto la supervisione come Pedagogista Clinico®. Ogni giorno porto con me in classe tutto il bagaglio personale e professionale che l’ISFAR ha contribuito ad arricchire, considerandolo un valore aggiunto all’insegnamento. Grazie a loro ho imparato a guardare con occhi diversi!