Domenico Nardella

La mia esperienza in ambito educativo e clinico parte da molto lontano, quando, ancora studente universitario, operavo come volontario in una cooperativa di solidarietà sociale, seguendo attraverso un lavoro di equipe, in sinergie con i sevizi sociali, “ragazzi a rischio”. Al termine del mio percorso universitario, tale esperienza, durata circa tre anni, mi ha fatto prendere coscienza della necessità impellente di interventi educativi speciali in alcuni contesti sociali ed ho trovato una risposta molto puntuale ed efficacie nel percorso di Pedagogista Clinico presso l’ISFAR, attraverso le varie strategie e tecniche pedagogico.cliniche brevettate apprese.
A seguito poi di un percorso formativo integrato, ho avuto modo di applicare con successo le tecniche pedagogico cliniche in ambito organizzativo aziendale (gestione dei conflitti), sanitario (comunicazione medico/paziente) e ad ultimo in ambito sportivo, con una ricaduta molto proficua nella mia attività professionale.
La riflessione su sport ed educazione, vale a dire i metodi di insegnamento, il rapporto tra gruppo ed individuo e tra natura e società, oltre che congruenza ed efficacia dei metodi, è un compito specifico che la Pedagogia Clinica eredita dalla sua scienza madre, la pedagogia generale, e dalla osservazione clinica, come elemento fondamentale che precede ogni azione educativa. La Pedagogia Clinica nello sport quindi, si configura come scienza della teoria e della prassi educativa nell’azione motoria e sportiva; quindi come una scienza critico-riflessiva di tale esperienza in ogni fascia d’età. Va detto inoltre che l’azione dell’educazione è sempre un’azione morale e dunque sempre un’azione morale sull’altro e per l’altro e non è mai qualcosa di meramente “tecnico”, ma riguarda la sfera della socialità e della comunicazione, intesa come comunicazione di quello che sono, vivo e penso, in relazione ai vari attori della comunità educante, che devono agire al servizio della promozione integrale della persona. In questo senso, la Pedagogia Clinica nello sport ha una sua funzione fondamentale ed ogni società sportiva dovrebbe usufruire della consulenza costante di un Pedagogista Clinico®, esperto della scienza stessa e dello sport nei vari contesti di vita (aggregativo, dilettantistico e professionistico).