Maria Laura Cuccuru

Il mio percorso formativo inizia dalle superiori con la scelta dell’Istituto Magistrale, la conseguente Laurea in Pedagogia e il Master in Pedagogia Clinica conseguito a Firenze il 25 giugno del 2004.
Ho un vivo ricordo dei tre anni formativi vissuti a Cagliari, delle opportunità di scambio e conoscenza con Professor Guido Pesci fondatore della Pedagogia Clinica e la professoressa Marta Mani che hanno sempre dimostrato nei miei confronti grande stima e considerazione. Conservo delle bellissime foto di alcuni momenti di convivialità nei quali tutti insieme seduti intorno ad una lunga tavolata, avevamo l’opportunità di condividere i nostri sogni di giovani studenti e progetti da realizzare.
In questi 20 anni è stato possibile continuare a studiare, approfondire e aggiornare le conoscenze attraverso vari percorsi promossi dall’ISFAR, tra cui le formazioni in ambito genitoriale, giuridico, emotivo, comportamentale, clinico e didattico. Questa preparazione mi ha consentito di affrontare esperienze professionali di grande impegno e responsabilità. Nel 2001 ho iniziato l’esperienza lavorativa all’interno di un Nido d’Infanzia Comunale come educatore con rapporto individualizzato, un’esperienza delicata e complessa durata 7 anni. Dal 2008 a tutt’oggi rivesto il ruolo di coordinatore pedagogico del servizio. Pur non avendo seguito la libera professione ho sempre mantenuto i contatti con l’Associazione Nazionale Pedagogisti Clinici, convinta che la scelta formativa sia stata fondamentale nel mio percorso professionale e di crescita personale. L’entusiasmo e la forte determinazione mi accompagnano ogni giorno, esattamente come 20 anni fa quando scelsi di intraprendere questa strada orientata verso il mondo dell’educazione. Il panorama dei servizi educativi 0-3 anni è complesso e poco conosciuto, siamo orientati verso la costruzione del polo 0-6 anni su cui ultimamente si è focalizzata l’attenzione. Ma noi pedagogisti clinici vediamo lontano! La tesi che presentai a Firenze e discussi in quel lontano 25 giugno del 2004 anticipava un argomento oggi molto attuale e importante. “La continuità educativa tra asilo nido e scuola dell’infanzia- Un ipotesi d’intervento di Pedagogia Clinica”. Questo per testimoniare come la preparazione e la professionalità del Pedagogista Clinico si distinguono per concretezza e autenticità rispetto alle diverse realtà educative e sociali in continuo divenire.