Maria Natascia Ciullo

La mia esperienza come Pedagogista Clinico®: un decennio di dedizione e apprendimento Nel corso dell’ultimo decennio, ho avuto il privilegio di lavorare come Pedagogista Clinico®, un ruolo che mi ha permesso di affiancare numerose persone nei loro processi di crescita e di evoluzione attraverso interventi educativi personalizzati. Questa professione non solo ha richiesto una profonda comprensione delle dinamiche umane, ma anche un impegno costante verso l’apprendimento e l’adattamento alle esigenze di chi esprimeva il bisogno di un supporto. Il mio interesse per la Pedagogia Clinica è nato dalla passione per l’educazione e il benessere psicologico delle persone. Dopo aver completato la mia formazione universitaria, ho deciso di specializzarmi ulteriormente, scegliendo di frequentare l’Isfar, una scuola di formazione rinomata nel campo della Pedagogia Clinica. L’ISFAR si è dimostrata un’istituzione eccellente, fornendo un curriculum profondamente radicato nella pratica pedagogico-clinica e nelle teorie educative contemporanee. La scuola offre un percorso che prepara i pedagogisti clinici a comprendere compiutamente le sfide individuali, della coppia e del gruppo, promuovendo strategie di intervento basate sulla comprensione profonda del contesto umano e culturale delle persone. Durante la mia esperienza, ho avuto l’opportunità di lavorare con una varietà di situazioni, ognuna con le sue specifiche esigenze e sfide. Questo mi ha permesso di sviluppare una sensibilità acuta nel riconoscere le sfumature delle diverse difficoltà educative ed emotive e di implementare strategie di intervento efficaci. La personalizzazione dell’intervento pedagogico clinico è stata una delle chiavi del successo, permettendo alle mie persone di raggiungere traguardi significativi nel loro percorso di crescita personale. Nel 2017 il mio ruolo da Pedagogista Clinica ha preso una svolta significativa quando sono stata nominata Direttore Regionale dell’ANPEC in Puglia. Questo incarico, di cui sono stata onorata, mi ha permesso di lavorare al fianco di grandi professionisti e dei colleghi di tutto il territorio, influenzando la politica educativa su scala più ampia, lavorando per migliorare i servizi pedagogico-clinici nelle scuole e non solo. Durante il mio mandato, durato fino a maggio 2024, ho cercato di implementare percorsi innovativi e di promuovere l’importanza della pedagogia clinica nel contesto educativo e rieducativo. Nonostante sia stata fiera del lavoro svolto, mi è sempre rimasto il desiderio di poter fare di più per integrare e potenziare la figura del Pedagogista Clinico® in Italia. Attualmente il mio ruolo da Pedagogista Clinico® si è ulteriormente evoluto, passando dal lavoro nelle scuole e nel mio studio professionale, al mondo aziendale. Un universo davvero sfidante ma allo stesso tempo arricchente. Gli strumenti e i metodi che la scuola di formazione ISFAR dona a chiunque la frequenti, saranno strumenti e metodi spendibili in ogni contesto e situazione lavorativa, dimostrandosi eclettici, trasversali e davvero orientati alla persona, in ogni sua sfaccettatura. Basandomi sulla mia esperienza, consiglio vivamente a chiunque sia interessato a lavorare nel campo della Pedagogia Clinica di considerare la possibilità di avvicinarsi ai meravigliosi professionisti con cui si lavora e si cresce nel percorso formativo offerto dalla Scuola Internazionale di Pedagogia Clinica dell’ISFAR. L’istituzione è un eccellente punto di partenza per chi desidera acquisire una solida preparazione teorica e pratica, indispensabile per affrontare con successo le complessità del lavoro sul campo. La Pedagogia Clinica, difatti, come professione, richiede non solo competenza, ma anche un grande interesse e una grande dedizione verso il benessere degli altri. Guardo al futuro con la speranza di continuare a fare la differenza nella vita delle persone, armata delle conoscenze e delle esperienze acquisite in questi anni intensi e formativi