Blog

Pedagogia Clinica, nome e paternità

luglio 5, 2018
0 Comments

simbolo greco nero piccolo 1Indicare con un nome una scienza è il modo per poterla distinguere e designarla con un codice di nomenclatura proprio che potrà essere utilizzato nel mondo e che, grazie a quell’unico nome, permette di evitare ogni ambiguità.  La Pedagogia Clinica  fondata sui principi ispiratori formalizzati nelle opere del prof. Guido Pesci a partire dal 1974, sostanziata da basi epistemologiche trasversali, da tecniche, metodologie e strumentari propri e assicurata ancor più dalla tipicità del logo greco che la rappresenta, vanta una pertinente specificità e reale autonomia, tali da impedire mistificazioni. 

La Pedagogia Clinica piccolissimo è promossa e sostenuta dalla concezione politica, filosofica e dottrinale, è basata su ideali educativi non più ispirati alla via tracciata dalla tradizione, ma su ideali nuovi che la vogliono riconosciuta come scienza autonoma, in aiuto alla persona e al gruppo senza più dipendere o essere marcatamente influenzata e confusa con la medicina e soggiogata ai criteri sanitarizzanti. Evitando quanto di statico era presente nella concezione preesistente, essa affronta con chiara consapevolezza e saggezza profonda il problema dell’educazione, di quell’azione educativa volta al naturale sviluppo dell’individuo verso forme più coscienti della sua attività di vita.  Consapevole di dover soddisfare l’esigenza di formare in maniera sempre più caratterizzata e specifica dei professionisti scientificamente e tecnicamente qualificati e preparati nella prevenzione e nell’aiuto di persone in difficoltà e disagi, il prof. Pesci fin dagli albori della sua scienza, la Pedagogia Clinica, ha attivato una sperimentazione costante e accanita ricca di collante aggregazionale, che ha trovato sostenitori nel movimento scientifico-professionale dei pedagogisti clinici da lui eretto e più tardi dalle ricche componenti dell’Associazione Nazionale dei Pedagogisti Clinici (ANPEC), animati dal grande fermento culturale, rafforzati  dai contributi della ricerca, della definita identità scientifica e dell’esercizio della professione.   GUIDO 2 ok

Ricchi di possibilità educative e sostenuti dal pensiero guida per realizzarle con efficienza, i pedagogisti clinici sorretti dalla Pedagogia Clinica si battono per vincere il ritardo con cui la società si è proposta al rinnovamento e dare avvio, animando tutti i fattori politici, sociali, culturali e metodologici, ad una nuova epoca.

 

Marta Mani


Join our
mailing list

to stay up date

Please enter a valid e-mail