Silvia Zacchetti

La mia passione per il mondo pedagogico risale agli anni delle scuole superiori, dove mi sono diplomata nel 1994 all’Istituto Magistrale “G. Albergoni” di Crema in provincia di Cremona. Ho seguito gli studi all’Università Cattolica di Milano alla facoltà di Scienze della Formazione, indirizzo Educatore Professionale extrascolastico, con una tesi di laurea sui progetti educativi in Lombardia sul popolo zingaro; corso di studi terminato nel 1999. Ho iniziato subito a lavorare come educatore professionale in comunità per pazienti psichiatrici e ho arricchito la mia formazione con vari percorsi.
Poi la decisione di specializzarmi in questa disciplina e la scelta di iscrivermi al corso di Pedagogia Clinica dal 2002 al 2005, a cui ha fatto seguito nel 2008 la formazione in Psicomotricità in acqua. Da questa data ho iniziato ad applicare le tecniche della professione attraverso una collaborazione col Centro Danelli Paguro di Lodi, dove i responsabili, Tina Palen fisioterapista e il marito Antonio Grioni, medico neuropsichiatra, hanno visto nella mia formazione tante possibilità di azione. Ho così iniziato a tenere uno sportello di consulenza pedagogico clinicaa per le famiglie e i bambini in carico alla struttura e corsi in acqua ( acqua baby) per oltre 10 anni. Intanto ho iniziato a lavorare come insegnante della scuola dell’infanzia e anche qui ho potuto sperimentare le pratiche della Pedagogia Clinica: nell’anno di prova ho tenuto una tesi sull’utilizzo delle tecniche pedagogico cliniche nell’apprendimento della lingua italiana, tesi che poi è stata pubblicata sul libro curato da Marta Mani, dal titolo: Professione Pedagogista Clinico®-Lamoteplicità degli interventi di aiuto, Armando Editore, Roma 2023. Grazie alla formazione in Pedagogia Clinica ho potuto candidarmi a progetti Pon estivi nelle scuole statali, rivolti a bambini e ragazzi delle scuole primarie e secondarie di I grado. Quest’anno ho partecipato ad un progetto Pnrr rivolto a genitori delle secondarie di II grado. Intanto la mia curiosità di scegliere un’ulteriore specializzazione è proseguita e ho trovato nel campo della scrittura un nuovo interesse. Gli strumenti adottati sono stati prettamente del repertorio della nostra professione: Prismograph®, elementi di psicomotricità funzionale, metodo Educromo®, BonGeste®, Discover Project® (per citarne alcuni), utilizzati con familiari di utenti psichiatrici, con famiglie sulle buone pratiche per scrivere bene a scuola, in laboratori di scrittura creativa espressiva, infine all’uso della scrittura come percorso di crescita personale. La scrittura pedagogico clinica ha poi trovato frutto in alcuni libri editi da associazioni e una pubblicazione ( “La magia dei colori” edito da Nec nel 2017). Da settembre 2021 ho aperto il mio studio di Pedagogia Clinica dove svolgo queste attività. La passione per la pedagogia e in particolare la pedagogia Clinica è tuttora vivissima, mi da continue occasioni di nuovi progetti, approfondimenti, conoscenze.